italiano english

ANTISISMICA
IPT da anni opera anche nel settore della progettazione strutturale edile e stradale e da sempre ha curato l’aspetto sismico durante le fasi di progettazione. Da sempre le costruzioni progettate da IPT sono calcolate per resistere alle azioni sismiche anche se la scarsa chiarezza delle normative permetteva di non essere ottemperata. Si evidenzia che la normativa sismica interessa ormai tutto il territorio nazionale con vari gradi di pericolosità, quindi tutti gli edifici devono essere progettati per resistere a specifiche azioni sismiche. IPT in questo campo si avvale: - dell’esperienza maturata nella progettazione e nella realizzazione di numerosi edifici strategici (caserme, ospedali ecc.) e rilevanti (scuole, case di cura ecc.); - di software professionali specifici (vedi animazione), aggiornati costantemente alla normativa nazionale ed europea in continua evoluzione; - corsi di formazione professionali per un aggiornamento costante in considerazione della continua evoluzione normativa e tecnologica dell’approccio sismico sulle costruzioni.



APPROCCIO INGEGNERISTICO NELLA SICUREZZA ANTINCENDIO

IPT da anni opera anche nel settore della prevenzione incendi ed impiega “l’approccio ingegneristico nella prevenzione incendi” ovvero il FIRE SAFETY ENGINEERING (D.M. 09.05.2007) e l’analisi del comportamento delle strutture sottoposte a curve naturali dell’incendio (D.M. 09.03.2007).

Questi particolari ed avanzati sistemi di calcolo, permettono di risolvere situazioni che nell’approccio tradizionale implicherebbero costi enormi di realizzazione/adeguamento o addirittura l’impossibilità di adottare soluzioni architettoniche e costruttive ardite e innovative.

L’approccio prestazionale nella sicurezza antincendio permette di:

  • valutare il livello di rischio e progettare le conseguenti misure compensative (determinando dopo studi approfonditi lo sviluppo spazio temporale in termini di temperature, fumi, visibilità per l’esodo, sostanze nocive, curve di potenza termica, ecc…);
  • valutare la resistenza al fuoco, facendo ricorso non più ad una curva di incremento temperatura tempo nominale (fornita dal decreto), ma riferendosi ad una curva naturale (cioè una curva che rappresenti l’effettivo andamento atteso nella situazione reale).


La nuova metodologia particolarmente si adatta per verificare la rispondenza alle norme di prevenzione incendi e per ottenere deroghe all’applicazione di norme cogenti e se ne consiglia l’impiego nei seguenti casi:

  • insediamenti di tipo complesso o a tecnologia avanzata;
  • edifici o attività di particolare rilevanza architettonica e/o costruttiva;
  • edifici pregevoli per arte o storia o alle attività ubicate in tali edifici;
  • edifici ubicati in ambiti urbanistici di particolare specificità;
  • studi/indagini nella sicurezza e scelte progettuali (evacuatori fumo,filtri/aerazione naturale e forzata, sistemi di spegnimento automatico, rilevatori fumo/calore);
  • consulenze e perizie.




RISPARMIO ENERGETICO ED ECOSOSTENIBILITÀ

IPT nella progettazione e nella realizzazione degli edifici cura il contenimento del consumo energetico, l’utilizzo delle fonti rinnovabili e l’ecosostenibilità degli stessi.

IPT è socio ordinario del GBC Italia (Green Building Council Italia), associazione che promuove la certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), finalizzata alla progettazione e realizzazione di edifici salubri, energeticamente efficienti e a impatto ambientale contenuto, attraverso precisi criteri e parametri.

Gli edifici saranno quindi progettati e realizzati al fine di raggiungere una classe energetica concordata con il Cliente.

IPT in questo campo si avvale:

  • dell’esperienza maturata nella progettazione e nella realizzazione di numerosi edifici;
  • di software professionali specifici, aggiornati costantemente alla normativa nazionale ed europea in continua evoluzione;
  • di strumenti adeguati di rilevazione e sondaggio;
  • di formazione professionale continua per un aggiornamento costante in considerazione della continua evoluzione normativa e tecnologica.


Alcune realizzazioni:

  • impianto fotovoltaico da 750 kW/h per CAM-CONAD a Lavis (TN);
  • impianto fotovoltaico da 15 kW/h di 110 m² per il Comune di Ponte San Nicolò (PD);
  • impianto fotovoltaico da 200 kW/h su una copertura di 15.000 m² per Plastopiave a Conegliano – TV (vedasi foto).